Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘snack’

Le primule spontanee,  fiori che si possono consumare freschi, essicati e in pastella.

Ingredienti dosi per quattro persone: n. 8 primule selvatiche pianta intera, olio per friggere q.b., pastella a base di uova per verdure con aggiunta di curry – n. 1 uovo, n. 2 cucchiai di farina , n. 1 cucchiaino maizena,  acqua frizzante q.b., ½ cucchiaino curry, sale q.b. La quantità d’acqua è uguale alla quantità delle uova.

Preparazione: raccolgo le piante di primule, le pulisco accuratamente, le lavo e lascio asciugare. Preparo la pastella che non sia troppo liquida. Passo le primule nella pastella e  le friggo in olio caldo a 170°C, le appoggio sulla carta assorbente.

Realizzato da Massimo Tremea chef del Bon Tajer.

Annunci

Read Full Post »

Sfiziosi, veloci e semplicissimi.

P1030974Ingredienti: 1 pasta sfoglia rettangolare larga 28/30 cm, zucchero semolato q.b.

Preparazione: stendo la pasta sfoglia e cospargo di zucchero semolato, piego i due lati in modo da arrivare al centro con tre pieghe e distribuisco ogni volta lo zucchero su tutta la superfice.

P1030965Quando sono arrivato al centro..

P1030966..taglio a fettine dello spessore di mezzo centimetro….

P1030967 …..e le distribuisco distanziate sulla teglia ricoperta di carta da forno e cucino a 180° per 15 minuti. E’ importante  girarli a metà cottura.

 

Read Full Post »

Una simpatica idea per uno snack.

20151118_123330Ingredienti: 300 gr. pasta di pizza o di pane, 100 gr. olive taggiasche snocciolate, 2 rametti rosmarino, 3 spicchi d’aglio, 4 cucchiai olio evo.

Preparazione: in un tegamino verso l’olio e  rosolo per un paio di minuti il rosmarino e gli spicchi d’aglio schiacciati. Filtro l’olio ed unisco le olive snocciolate.  Stendo la pasta di pizza a 2/3 millimetri di spessore e spargo l’olio aromatizzato e le olive su tutta la superficie. Usando una rotellina taglio la pasta a striscie larghe un paio di centimetri e ripiego ogni strisciolina a metà in modo da richiudere all’interno il ripieno e ruoto prendendo le due estremità creando dei torciglioni. Su una teglia con la carta da forno distendo i torciglioni  ed inforno a 250° per una quindicina di minuti. Posso consumarli anche freddi.

20151118_120846

Read Full Post »

Con questa preparazione si riesce ad avere una cottura perfetta grazie anche al passaggio finale in forno.

Ingredienti: 8 costolette d’agnello, aromi vari (rosmarino, salvia, mazzorana), 50 gr. burro, 1 uovo, 1 bicchiere vino bianco, farina e pane grattuggiato per impanare q.b., sale e pepe q.b., olio di semi per friggere q.b.

Preparazione: dalla sella di agnello…

P1030143

……ricavo due carrè,

P1030146

…..pulisco e preparo le costolette d’agnello,

P1030151

spolvero di sale, pepe e di aromi misti e le scotto leggermente in padella con il burro. Ritiro e lascio raffreddare.

P1030159

Nella padella aggiungo il vino bianco e tutte le parature della carne rimaste dalla pulizia della carne, aggiungo acqua e faccio ridurre. Passo le costolette nella farina, l’uovo ed il pane grattuggiato.

P1030176

Doro le costolette nell’olio e ritiro, Riduco il fondo di cottura filtro ed aggiusto di sale, pepe ed aromi e lego leggermente. Dispongo le costolette in una teglia da forno e bagno con poca salsa e  passo in forno per 10 minuti a 180°.

P1030190

Questa ricetta è stata preparata e presentata dallo chef  Mauro Cavalet della Trattoria all’Oasi durante il seminario di cucina a cui Aldo ha partecipato.

Read Full Post »

Questa ricetta è legata alla precedente, utilizzo i cerchietti di pasta sfoglia che mi sono rimasti dopo aver preparato i vol au vent accompagnadoli con i canestrei.

Ingredienti: cerchietti di pasta sfoglia di 4/5 cm. di diametro, 16/20 canestrei, 1 cucchiaio di olio evo, 1 ciuffetto di prezzemolo sminuzzato, sale e paprika q.b.

Preparazione: inforno i cerchietti per 15 minuti a 180/190°, li lascio raffreddare e ricavo un buco al centro che riempio con due canestrei saltati nell’olio con l’aggiunta di prezzemolo, pochissimo sale ed una spolverata di paprika.

bocconcini di canestrei in pasta sfoglia

canestrei: in italiano piccoli pettini (molluschi Pecten jacobaeus, sin. capasanta, ventaglio)

Read Full Post »

Piatto tipico spagnolo a base di patate.

Ingredienti: 800 g. patate, 150 g. cipolla, 4 uova, 4 1/2 cucchiai olio evo, sale q.b, 1 spolverata di pepe.

Preparazione: sbuccio le patate, le lavo e le taglio a fettine sottili, le torno a lavare e le stendo ed avvolgo in un canovaccio ad asciugare. Sminuzzo la cipolla e la faccio rosolare in un cucchiaio di olio bollente poi la tolgo  e la lascio raffreddare.  Scaldo 3 cucchiai di olio in una padella antiaderente ed unisco le patate che saltate brevemente e salate e girate, cucino a fiamma bassa fino a cottura appassendole per circa 15 minuti. Nel frattempo in una ciotola capiente sbatto le uova con un pizzico di sale ed una spolverata di pepe. Quando le patate sono pronte le distendo su una carta assorbente in modo da eliminare l’oilo superfluo. Unisco le cipolle alle uova e mescolo lo stesso per le patate una volta raffreddate. Verso il mezzo cucchiaio d’olio in una padella antiaderente o di ceramica, quando è caldo verso il composto, lo pareggio e pongo attenzione ai bordi che devono essere liberi, a fiamma bassa a tratti coprendo cucino per 1o minuti circa e giro a metà cottura. Una volta pronta la tortilla la sistemo su un piatto da portata e servo tagliando a fette.

Read Full Post »

Il salmone viene  amalgamato con le verdure e consumato crudo, si presta ad essere servito su crostini di pane od in cucchiaio.

Ingredienti: 400 g. salmone fresco,  1 cipolla media, 3 cucchiai di capperi, 2 cucchiai di prezzemolo battuto con due spicchi d’aglio, olio evo, sale q.b.

Preparazione: Taglio a pezzi il salmone dopo averlo pulito e privato della pelle, faccio un battuto con il coltello e lo salo. Riduco a pezzetti la cipolla ed in una ciotola la unisco assieme ai capperi al salmone.

Amalgamo con il prezzemolo, l’aglio e l’olio evo lavorando con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo….

che è pronto per essere servito.

Questa ricetta è stata preparata e presentata dallo chef  Stefano proprietario dell’ Osteria dei Miracoli durante il seminario di cucina a cui Aldo ha partecipato.

Read Full Post »

Older Posts »