Feeds:
Articoli
Commenti

Cookies al salmone.

Un finger food dal sapore delicato.

20161119_083931

Ingredienti: 80 gr. burro, 100 gr. farina 00, 100 gr. farina di nocciole, 50 gr. parmigiano grattugiato, 2 cucchiai di vino bianco, 50 gr. salmone affumicato, 70 gr. ricotta fresca vaccina, erba cipollina q.b., sale q.b.

Preparazione:  metto nella planetaria un ferro a K e verso le polveri : farine, parmigiano, un pizzico di sale e mescolo, unisco il burro freddo tagliato a pezzettoni e continuo ad amalgamare, verso il vino e lavoro fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Formo tante palline del diametro di due centimetri che schiaccio al centro e dispongo su una teglia coperta di carta da forno. Cucino in forno caldo a 180° per 20 minuti circa. Nel frattempo frullo il salmone con la ricotta ed incorporo l’erba cipollina che ho tagliato a pezzettini minuscoli. Metto il composto in una sac a poche con beccuccio a stella e quando i cookies sono freddi spremo una nocciola di crema.

Pollo al curry

Tripudio di colori e quel profumo di oriente….., da un’idea di Teresa.

cucinare-assieme-secondi-piatti-11-10-52

Ingredienti: 1 petto di pollo, 2 peperoni rossi, 2 peperoni gialli, 1 cipolla media, curry q.b., olio evo, sale, pepe e vino bianco q.b.

Preparazione: sminuzzo la cipolla, taglio a quadratini il petto di pollo, lavo i peperoni elimino la parte bianca interna con i semi e li taglio a quadratini. In una padella soffriggo la cipolla nell’olio, unisco il petto di pollo che rosolo, verso due dita di vino bianco e lo faccio evaporare (sfumo), aggiungo i peperoni e cucino per venti minuti. Verso il curry, aggiusto di sale e pepe e proseguo la cottura per altri venti minuti circa.

Più semplice e bellunese di così!

cucinare-assieme-menu-completo-29-11-101

Ingredienti: 1 filone di pane bello pieno da 300 gr., 450 gr. pastin, 150 gr. stracchino, carta da forno q.b.

Preparazione: taglio a fette il pane, in una terrina amalgamo lo stracchino con il pastin e spalmo il composto sulle fette di pane. Scaldo il forno a 180° seleziono il grill ed inforno per 15 minuti circa i crostini.

Semifreddo ai frutti di bosco

Semplicemente delizioso e di sicuro successo.

cucinare-assieme-menu-completo-29-11-122

Ingredienti: 200 gr. amaretti, 200 gr. formaggio philadelphia, 500 cl. panna, 200 gr. zucchero, n. 1 bustina di vanillina, 360 gr. marmellata ai frutti di bosco, n. 1 limone.

Preparazione: sbriciolare gli amaretti e foderare il fondo della mono porzione, amalgamare il formaggio con lo zucchero e la vanillina, montare la panna incorporarla al composto e versarlo sugli amaretti. Mescolare la marmellata con il succo di limone filtrato e aggiungerne un cucchiaio al semifreddo. Lasciare in frigorifero un paio d’ore.

Mafalde scampi e melograno

Il melograno dona una leggera acidità e dolcezza che ben si sposa con gli scampi.

20161213_220255

Ingredienti : 350 gr. pasta formato mafalde Garofalo o equivalenti, 350 gr. code di scampi, 1 melograno, 2 foglie di basilico, 1 spicchio d’aglio, un paio di cucchiai di vino bianco, paprika dolce q.b., olio evo q.b., sale q.b.

Preparazione: pulisco gli scampi tagliando il carapace con una forbice, elimino il budellino aiutandomi con uno stuzzicadenti e li faccio a pezzettoni. Lavo il basilico e lo taglio a julienne. Divido a metà il melograno liberando i semi e spremo l’altra metà raccogliendo il succo. In una padella metto alcuni cucchiai d’olio evo e lo spicchio d’aglio in camicia, che tolgo dopo averlo rosolato,  aggiungo gli scampi che spolvero con un cucchiaino di paprika dolce cucinandoli per un paio di minuti per lato. Verso il vino che faccio evaporare a fiamma alta e regolo di sale. Nel frattempo ho messo sul fuoco una pentola d’acqua che porto a bollore, salo e unisco le mafalde che scolo al dente e verso nella padella degli scampi allungando con un mestolo d’acqua di cottura ed a seguire il succo di melograno ed il basilico. Spadello e dopo aver distribuito la pasta nei piatti guarnisco con i chicchi rimasti.

Buone  le tagliatelle! ancora più buone se fatte con le erbette selvatiche.

Ingredienti per 8 persone: per la pasta 4 uova medie, 200 gr. farina bianca 00, 170 gr. farina di grano duro, 50 gr (dopo cotte) spinaci lessati, un pizzico di sale, un cucchiaio di olio evo. Per la crema di parmigiano – 75 cl. panna da cucina, 120 g. parmigiano diciotto mesi grattugiato.

20161122_221855

Preparazione: mescolo le polveri: la farina, la semola ed il sale, unisco gli spinaci lessati e strizzati e passati al minipimer, verso le uova ed impasto aggiungo l’olio fino ad ottenere una palla che avvolgo in un foglio di pellicola e metto in frigorifero per mezz’ora. Tiro la pasta con la nonna papera e formo le tagliatelle e le stendo separandole spolverate di semola per evitare che si attacchino. Riempio  una pentola d’acqua e la porto a bollore, salo e verso le tagliatelle che cucino per qualche minuto, scolo e distribuisco nei piatti; condisco con un paio di cucchiai di crema di parmigiano. Per la crema di parmigiano – verso la panna in un pentolino dal fondo spesso e la porto ad una temperatura di 60 °, unisco a pioggia il parmigiano amalgamandolo con la frusta fino a raggiungere gli 80°. Tolgo dal fuoco e frullo con il mini pimer fino ad ottenere una crema fluida ed omogenea con cui condisco le tagliatelle.

Casiunsei all’ampezzana

Ricetta originale dei casiunsei con piccoli aggiustamenti. La forma classica è a mezza luna, la forma quadrata consente maggior velocità nella preparazione.

20161122_224831

Ingredienti per 8 persone: per la pasta – 250 gr. farina 00, 250 gr. farina di grano duro, n. 5 uova, sale q.b. acqua q.b. Per il ripieno – n. 2 rape rosse lessate e sminuzzate, 1 patata lessata, un pizzico cannella, un pizzico noce moscata, 50 gr. pane grattugiato, olio evo sale q.b. Per il condimento – 100 gr. burro, 3 cucchiai semi di papavero, ricotta affumicata q.b., sale e pepe q.b.

Preparazione: per la pasta – mescolo le polveri: la farina, la semola ed il sale, e verso le uova unisco l’acqua, se serve, ed impasto fino ad ottenere una palla che avvolgo in un foglio di pellicola e lascio riposare per mezz’ora. Tiro la pasta con la nonna papera dallo spessore più grande al penultimo fino ad ottenere sfoglie sottili ricavo delle strisce di pasta lunghe e rettangolari su un lato delle quali a distanza regolare, aiutandomi con un sac a poche distribuisco il ripieno sulla pasta. Ripiego su se stessa la pasta e schiaccio intorno al ripieno per far uscire l’aria, taglio i casiunsei aiutandomi con una rotellina zigrinata oppure con un coppa pasta ricavo dei cerchi in cui metto il ripieno e chiudo bene i bordi a  mezza luna.

  Per il ripieno – prendo le rape rosse bollite e le passo allo schiaccia patate eliminando il liquido asciugando con scottex, in una ciotola unisco la patata schiacciata e mescolo bene aggiungendo cannella e noce moscata, sale, pepe e del pangrattato sciolto in poco burro per asciugare l’impasto. Con una sac a poche distribuisco il ripieno sulla pasta. Riempio  una pentola d’acqua e la porto a bollore, salo e verso i casiunsei che cucino per circa cinque minuti scolo con una schiumarola e li verso in una padella dove avrò soffritto il burro con i semi di papavero e finisco con una abbondante grattugiata di ricotta affumicata.