Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Vegetariana’ Category

Un antipasto vegetariano e leggermente intrigante con l’aggiunta del salmone affumicato.

Ingredienti – dosi per quattro persone: gr. 240 quinoa bianca/rossa, n. 1 cucchiaino senape, gr. 160 ricotta, n. 1 uovo intero, n. 1 bustina zafferano, sale e pepe q.b., gr. 100 pane grattugiato, gr. 100 olio extra vergine, n. 3 fettine salmone affumicato. Per la crema di zucchine – n. 2  zucchine, sale e pepe q.b., gr. 50 olio extra vergine di oliva.

Preparazione: Per le crocchette – Tosto leggermente a secco la quinoa. Bagno con acqua in rapporto 1 a 2 (1 parte di quinoa e 2 parti di acqua) cucino a fuoco medio per 15 minuti. A cottura ultimata sarà completamente asciutta. Raffreddo e aggiungo la ricotta mescolata con lo zafferano e le uova a seguire la senape. Aggiusto con sale e pepe. Formo delle crocchette rotonde e le passo nel pane grattugiato. Le rosolo in padella con olio da ambo i lati e le sistemo in una teglia. Per la crema di zucchine – pulisco le zucchine e taglio il verde in modo da togliere la parte con i semi. Metto a bollire dell’acqua salata, aggiungo la parte verde delle zucchine e lascio bollire per 3 minuti. Tolgo le zucchine dall’acqua e le frullo con un mini pimer aggiungendo sale, pepe e olio fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Impiattamento – cucino le crocchette in forno per 10 minuti a 190°C. dispongo la crema sul piatto, adagio sopra le crocchette ed accompagno con fettine di salmone affumicato pre – affettato.

Realizzato da Massimo Tremea chef del Bon Tajer.

Annunci

Read Full Post »

Un tortino di cioccolato con un insalata di agrumi speziata.

Ingredienti – dosi per sei persone: Per il tortino – gr. 400 (7 uova intere) uova intere, gr. 300 zucchero semolato, gr. 230 burro sciolto, gr. 230 cioccolato fondente 70%, gr. 110 farina “00”, n. 1 pizzico sale.

 Per l’insalata di agrumi – n. 3 arance, n. 2 pompelmi, n. 1 radice zenzero fresco, n. 10 chiodi di garofano, n. 1 cucchiaino maizena, 100 gr. zucchero.

Preparazione: Per il tortino – monto le uova a temperatura ambiente in planetaria a velocità moderata per un totale di 5 minuti. Dopo il primo minuto aggiungo lo zucchero e continuo a montare a velocita moderata. Nel frattempo sciolgo il burro e aggiungo il cioccolato e lascio che la temperatura scenda. Setaccio la farina. Trascorsi 5 minuti incorporo lentamente il cioccolato alle uova montate ed infine la farina. Metto il composto negli stampi precedentemente imburrati ed infarinati. Cottura a 190°C per 10 minuti. Questo tortino si può congelare da crudo e lo si inforna da congelato, in cottura gli si danno 2 minuti in più.

Per l’insalata di agrumi – pulisco le arance e i pompelmi. Taglio a vivo gli spicchi dei 2 agrumi e con il resto ricavo il succo che verrà fatto bollire legato con un cucchiaino di maizena e aromatizzato con i chiodi di garofano. Questo succo verrà poi versato sopra gli spicchi di arancia e pompelmo. Per lo zenzero procedo pulendolo con un pela patate e taglio a fettine sbollento in uno sciroppo fatto 1:1 ( 100 gr. acqua e 100 gr. zucchero ) e poi lo adagio sopra gli agrumi. Metto il tortino in centro e servo.

Realizzato da Massimo Tremea chef del Bon Tajer.

Read Full Post »

Che carnevale è senza i “crostoli”!

Ingredienti – dosi per quattro persone: gr. 250 farina “00”, gr. 30 zucchero, gr. 30 burro morbido, n. 2 uova piccole  (se medie un intero e un tuorlo ), gr. 25 marsala, buccia di limone e arancia, 2 gr. sale, vaniglia.

Preparazione: metto la farina a fontana sul tavolo e aggiungo al centro: le uova, il marsala, la buccia di limone, quella di arancia, la vaniglia ed il sale. Unisco il burro e lo zucchero ed impasto fino a ottenere una pasta liscia, elastica e omogenea. Faccio riposare l’impasto in frigorifero per 2 ore. Stendo l’impasto a sfoglia sottile e friggo in olio caldo oppure in forno a 180° per 10 minuti circa.

Realizzato da Massimo Tremea chef del Bon Tajer.

 

Read Full Post »

Stagione di agrumi, la gelatina di pompelmo rosa dona grande freschezza alla bavarese.

 Ingredienti – dosi per quattro persone: Per la bavarese al cioccolato – 125 gr. cioccolato bianco, 250 gr. panna fresca, 300 gr. latte intero, n. 3 tuorli d’uovo, mezzo bacello vaniglia, 50 gr. zucchero, 12 gr. colla di pesce fogli.

Per la gelatina al pompelmo rosa – 150 ml. succo pompelmo rosa, n. 2 cucchiai zucchero, 8 gr. colla di pesce in foglio, 50 ml. acqua calda.

Preparazione: Per la bavarese al cioccolato – riunite in una ciotola o nella ciotola della planetaria i tuorli, i semi di una bacca di vaniglia e lo zucchero e azionate la macchina dotata di frusta per montare gli ingredienti fino a renderli spumosi e di un colore giallo molto pallido. Mettete a bagno in acqua fredda i fogli di colla di pesce necessari per la bavarese. Nel frattempo sistemate sul fuoco il latte a scaldare e non appena i tuorli sono montati ed il latte è caldo, aggiungete quest’ultimo a filo alla ciotola continuando a montare il composto. Quando avrete aggiunto tutto il latte ed il composto risulterà molto spumoso, potrete filtrarlo facendolo passare attraverso le maglie fitte di un colino. A parte fate fondere il cioccolato bianco oppure tritatelo molto finemente ed aggiungetelo al composto di tuorli e latte mescolando per far si che si possa fondere e mescolare al resto. Aggiungete anche la colla di pesce ammollata e ben strizzata dall’acqua. Montate sempre con le fruste la panna fresca ed unitela al composto mescolando delicatamente dal basso verso l’alto, quindi dividete il composto nei bicchieri. Riponete il tutto in frigorifero per almeno tre ore.

Per la gelatina al pompelmo rosa – ricavate dai pompelmi 150 ml. di succo ben filtrato e mettetelo da parte. Mettete in ammollo in acqua fredda i fogli di colla di pesce previsti per la gelatina. Sistemate sul fuoco l’acqua e aggiungetevi lo zucchero quando avrà preso quasi bollore. Unite anche la gelatina. Fate intiepidire leggermente il composto, quindi amalgamatelo al succo di pompelmo. Fate raffreddare ulteriormente il tutto. Distribuite il composto al pompelmo sulla bavarese che si sarà ormai completamente raffreddata e solidificata in frigorifero.

Riponete nuovamente il tutto in frigorifero per almeno 4 ore prima di poter servire questo dolce al cucchiaio in tavola.

Realizzato da Massimo Tremea chef del Bon Tajer.

Read Full Post »

Morbido budino accompagnato da una tuile croccante.

Ingredienti – dosi per quattro persone: Per il budino –  gr. 200 ricotta fresca, gr. 75 zucchero semolato, n. 3 tuorli d’uovo, gr. 8 gelatina in fogli, gr. 100 latte intero, gr. 200 panna semi montata, n. 1 cucchiaino cacao amaro in polvere, n. 1 baccello vaniglia.

Preparazione: Per il budino – metto a bollire il latte con il baccello aperto di vaniglia. A parte mescolo assieme i tuorli con lo zucchero e il cacao. Quando il latte bolle, lo unisco lentamente ai tuorli sempre mescolando con l’aiuto di una frusta e porto il tutto a 80°C. Aggiungo la ricotta ed emulsiono con un frullatore ad immersione. Unisco la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda e mescolo bene il tutto. Filtro la base cosi ottenuta e lascio raffreddare. Aggiungo quindi la panna semi montata e verso il budino ottenuto in uno stampino e posiziono in frigo per 2 ore.

Ingredienti – dosi per quattro persone: Per la tuille – gr. 50 burro, gr. 50 albume fresco, gr. 50 zucchero a velo, gr. 10 cacao, gr. 40 farina 00, gr. 30 granella di nocciole.

Preparazione: Per la tuille – sciolgo il burro a bagnomaria, aggiungo lo zucchero a velo, gli albumi e la farina mescolata al cacao. Ottengo un impasto liscio e omogeneo. Stendo una parte di impasto (in forma ovale) con un cucchiaio su di un tappetino in silicone……

e cospargo con la granella di nocciole ed inforno a 160°C per 8 min. La uso come decorazione per il budino.

Realizzato da Massimo Tremea chef del Bon Tajer.

Read Full Post »

L’uso di prodotti del territorio frutto di un’agricoltura di montagna garantisce gusti antichi e consente preparazioni moderne come questo risotto con l’ orzo decorticato coltivato da sempre nel bellunese.

Ingredienti – dosi per quattro persone: per l’orzotto – 240 gr. orzo decorticato, 200 gr. purea di rape rosse, 100 gr. burro, 80 gr. grana padano, 1,8 lt. circa brodo vegetale (sedano, carote e cipolla, alloro), 50 gr. vino bianco, ½ cipolla tritata, 10 gr. aceto di mele, semi di papavero q.b., sale. Per la crema di gorgonzola – 100 gr. gorgonzola dolce, 40 gr. latte intero o panna.

Preparazione: per l’orzotto preparare il brodo vegetale con le verdure e le  foglie di alloro. Frullare le rape rosse cotte fino ad ottenere una crema liscia, salare e pepare. Mettere a bagno per 2 ore l’orzo. Trascorso questo tempo asciugarlo bene. Preparare la cipolla rosolata con l’aggiunta dell’aceto di mele come per il risotto. Tostare leggermente l’orzo e bagnare con un goccio di vino bianco.

Unire il fondo di cipolla preparato in precedenza.

Aggiungere del brodo vegetale e procedere alla cottura per 30 minuti circa. Trascorso il tempo aggiungere la purea di rapa rossa poco alla volta.

Iniziare a mantecare con burro e grana padano. Salare e pepare.

Per la crema di gorgonzola – scaldare il latte ed aggiungerlo al gorgonzola e frullare con un mixer ad immersione.

Realizzato da Massimo Tremea chef del Bon Tajer.

 

Read Full Post »

Il fagiolo gialet, la farina di farro, la ricotta asciutta di latteria tutte eccellenze bellunesi che caratterizzano questo secondo piatto vegetariano.

Ingredienti – dosi per quattro persone: gr. 600 ricotta fresca di latteria locale o comunque soda, n. 2 uova intere, n. 1 bicchiere birra chiara, n. 2 cucchiai farina farro, sale e pepe q.b., un cucchiaino curry ( o maggiorana o erbe spontanee in stagione ). Per la purea di fagioli gialet – gr. 150 fagioli gialet, ½ cipolla, sale e pepe q.b., gr. 50 olio extravergine di oliva, n.1 foglia di alloro.

Per gli spinaci – gr. 1000 spinaci freschi già lavati, sale e pepe q.b., n. 2 filetti di acciughe, gr. 50 aceto, gr. 50 olio extra vergine di oliva, gr. 50 mandorle bianche a lamelle.

Preparazione: Per la ricotta pastellata – preparare la pastella per friggere la ricotta sbattendo le uova il sale, il pepe e il curry. Aggiungere la farina di farro e la birra fino ad ottenere una pastella liscia ed abbastanza densa. Tagliare la ricotta a fettine non tanto grandi per essere più facilitati nella rosolatura.

Immergerla nella pastella e passarla in padella antiaderente con un goccio di olio extra vergine di oliva e rosolare a fuoco vivo per alcuni minuti da ambo i lati. Aiutarsi a girare la fettine di ricotta con una paletta piatta. Quando le fettine saranno ben dorate, disporle in un piatto con della carta assorbente sotto.

Per la purea di fagioli gialet – mettere a bagno i fagioli in acqua fredda per alcune ore. Nel frattempo tagliare la mezza cipolla in sottili fettine e farla appassire in un tegame con un goccio di olio, aggiungere i fagioli e del brodo vegetale, cuocere per 40 min.

Quando i fagioli saranno cotti aggiungere la foglia di alloro per profumare il tutto e del sale. Togliere la foglia dopo pochi minuti e frullare il tutto fino ad ottenere una crema densa e liscia.

Per gli spinaci – togliere i gambi più grossi dalle foglie. Tostare leggermente le mandorle in una padella antiaderente. Prendere i filetti di acciughe aggiungere l’olio e l’aceto e frullare il tutto fino ad ottenere una crema bella liscia. Saltare velocemente gli spinaci con burro oppure olio extravergine di oliva, salare velocemente e procedere con una cottura velocissima a fuoco vivo. Sistemare gli spinaci appena saltati in un piatto da portata e cospargere con le mandorle a lamelle e la salsa di alici. Impiattamento – riscaldare le fettine di ricotta in forno per poi adagiarle sul piatto. Accompagnare con la salsa di fagioli gialet e un nido di spinaci conditi con le mandorle e la salsa di alici.

Realizzato da Massimo Tremea chef del Bon Tajer.

 

Read Full Post »

Older Posts »